Parere ministeriale (Ministero dello sviluppo economico) 08-07-2010, n. 86656

urn:nir:ministero.sviluppo.economico:parere:2010-07-08;86656
Ai fini dell’avvio di una attività commerciale nel settore alimentare è considerato requisito valido il diploma di scuola secondaria superiore di “Perito agrario”, considerate le materie oggetto del corso di studio, nonché la capacità di formare figure professionali in grado di occuparsi dell’amministrazione di aziende agrarie e zootecniche curandone sia la fase di produzione che la commercializzazione dei prodotti.


Consulta il testo della norma