Stai cercando norme per

Procedimento: Requisiti professionali
Amministrazione: Regione Lombardia

Regione Lombardia

Modifiche alla disciplina del commercio apportate dalla L.R. 21 febbraio 2011 n°3. Circolare esplicativa.
Testo unico delle leggi regionali in materia di commercio e fiere
“Disciplina dei corsi abilitanti all'esercizio dell'attività di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande in attuazione dell'art. 6, comma 5 della Legge Regionale n° 30 del 24 dicembre 2003. Ob. 3.10.9 Sviluppo a rete dei servizi distributivi e commerciali”, rettificata dalla Deliberazione Giunta Regionale n° 20374 del 27 gennaio 2005 “rettifica della Deliberazione Giunta Regionale n° VII/20117 “Disciplina dei corsi abilitanti all'esercizio dell'attività di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande in attuazione dell'art. 6, comma 5 della Legge Regionale n° 30 del 24 dicembre 2003”. Ob. 3.10.9 Sviluppo a rete dei servizi distributivi e commerciali.

Stato Italiano

Attuazione della direttiva 2006/123/CE relativa ai servizi nel mercato interno.

Ministero dello sviluppo economico

Decreto legislativo 26 marzo 2010, n. 59 – Articolo 71, comma 6, lettera b) – Validità requisito professionale per titolare di asilo nido privato.
D. Lgs. 26 marzo 2010, n. 59 – Articolo 71, comma 6, lettera b) - Requisiti professionali – Coadiutore in agriturismo – Richiesta parere.
D. Lgs. 26 marzo 2010, n. 59 – Articolo 71, comma 6, lettere b) e c) - Requisiti professionali – Diploma di qualifica di operatore di elaborazione dati – Associato in partecipazione presso agriturismo con somministrazione – Richiesta parere.
Decreto legislativo 26 marzo 2010, n. 59 – Articolo 71, comma 6, lettera b) – Requisito professionale – Amministratore società.
Decreto legislativo 26 marzo 2010, n. 59 – Articolo 71, comma 6, lettera b) – Qualificazione professionale – Aiuto cuoco 2° livello contratto FISM.
Requisito professionale – Impiegato livello 4° ccnl industria alimentare.
Quesito in materia di requisiti professionali – Soggetto con inquadramento al livello 2C del ccnl Lattiero caseario.
Decreto legislativo 26 marzo 2010, n. 59 e s.m.i. - Articolo 71, comma 6, lettera b) - Quesito in merito alla qualificazione professionale – Soggetto inquadrato al 5° livello del ccnl alimentaristi artigiani.
Quesito in materia di requisiti professionali per il commercio al dettaglio di prodotti alimentari e per la somministrazione di alimenti e bevande – Socio accomandante di s.a.s..
D. Lgs. 59/2010 – Art. 71, co. 6 lett. b) – Esperienza professionale maturata in qualità di “aiuto cuoco” o “barman” CCNL per i dipendenti del turismo e pubblici esercizi.
D. Lgs. 26 marzo 2010, n. 59 – Articolo 71, comma6, lettera b) - Quesito in materia di requisiti professionali – Soggetto con inquadramento al IV livello del ccnl per i dipendenti degli esercizi cinematografici e cinema-teatrali.
Decreto legislativo 26 marzo 2010, n. 59 – Articolo 71 – Requisiti professionali – Esercizio in proprio di attività d’impresa artigiana con commercializzazione del prodotto di propria produzione esclusivamente a grossisti.
Decreto legislativo 26 marzo 2010, n. 59 – Articolo 71, comma 6, lettera b) – Quesito in merito alla qualificazione professionale per l’esercizio dell’attività di commercio al dettaglio alimentare e per la somministrazione di alimenti e bevande – Operaio addetto alle vendite con ccnl per i dipendenti dalle aziende ortofrutticole ed agrumarie.
Decreto legislativo 26 marzo 2010 n. 59 e s.m.i. – Apertura attività di ludoteca con somministrazione di alimenti e bevande – Requisito professionale - Preposto.
Decreto legislativo 26 marzo 2010 n. 59 e s.m.i. - Articolo 71 comma 6 lettera b) - Quesito in merito alla qualificazione professionale per l’esercizio al dettaglio dell’attività di commercio al dettaglio di prodotti alimentari e per la
somministrazione di alimenti e bevande – poggetto inquadrato al 4° livello del ccnl addetti industria alimentare.
Decreto legislativo 26 marzo 2010 n. 59 – Articolo 71 comma 6, lettera b), e s. m .i - Quesito in materia di requisiti professionali per il commercio al dettaglio di prodotti alimentari e per la somministrazione di alimenti e bevande.
Quesito in merito alla prolungata assenza del preposto negli esercizi commerciali.
Decreto legislativo 26 marzo 2010 n. 59 e s.m.i. – Articolo 71 comma 6 lettera b) – Requisito professionale per il commercio al dettaglio di generi alimentari e per la somministrazione di alimenti e bevande.
Decreto legislativo 26 marzo 2010 n. 59 e s.m.i. - Quesito in materia di requisiti professionali per il commercio al dettaglio di prodotti alimentari e per la somministrazione di alimenti e bevande – Certificato di “Imprenditore commerciale alimentare”.
Decreto legislativo 26 marzo 2010 n. 59 e s.m.i. – Articolo 71 comma 6 lettera b) – Quesito in merito alla qualificazione professionale per l’esercizio dell’attività di commercio al dettaglio di generi alimentari e per la somministrazione di alimenti e bevande – Aiuto cuoco 1° livello contratto FISM.
Decreto legislativo 26 marzo 2010 n. 59 articolo 71 comma 6 - Quesito in materia di requisiti professionali di accesso all'attività di vendita dei prodotti del settore alimentare e di somministrazione di alimenti e bevande – laurea “esperto giuridico agroalimentare” – Stage di Diritto Alimentare – 4° livello presso un pubblico esercizio.
Decreto legislativo 26 marzo 2010 n. 59 e s.m.i. - Articolo 71 comma 6 lettera b) - quesito in materia di requisiti professionali per il commercio al dettaglio di prodotti del settore merceologico alimentare e per la somministrazione di alimenti e bevande – socio lavoratore con periodo scoperto da contribuzione INPS.
Decreto legislativo 26 marzo 2010 n. 59 e s.m.i. – Articolo 71 comma 6 lettera c) – Requisiti professionali per il commercio al dettaglio di prodotti alimentari e per la somministrazione di alimenti e bevande – Diploma di maturità scientifica con indirizzo sperimentale biologico.
D. lgs. 26 marzo 2010 n. 59 e s.m.i. Articolo 71 comma 6 lettera c). Requisito professionale per il commercio al dettaglio di generi alimentari e somministrazione di alimenti e bevande – salutazione titolo di studio – “Esperto
caseario”.
Decreto legislativo 26 marzo 2010 n. 59 e successive integrazioni e correzioni – Articolo 71 comma 6 lettera c) – Requisito professionale per il commercio al dettaglio di generi alimentari e somministrazione di alimenti e bevande – Diploma di merito Aziendale e corrispondente in lingue estere.