Contratto di affidamento in gestione di reparto di un esercizio commerciale - forma dell'atto.
Non sono ammissibili né manipolazioni né operazioni di cottura (anche parziali) sui prodotti alimentari venduti negli esercizi di vicinato. Di conseguenza, non possono essere utilizzati prodotti di gastronomia surgelati, al fine di consentirne il consumo sul posto, in quanto sarebbero sottoposti, seppure parzialmente, ad operazioni di cottura.
Quesito in materia di commercio su aree pubbliche – Formazione della graduatoria per la scelta dei posteggi presso fiera locale.
Quesito in materia di consumo sul posto da parte degli imprenditori agricoli.
Comunicazione unica per la nascita dell’impresa (art. 9 del decreto-legge n. 7 del 2007) - Richiesta di chiarimenti in merito ai criteri di legittimazione alla sottoscrizione.
Decreto Legislativo 26 marzo 2010, n. 59 - Quesito in materia di requisiti professionali per il commercio di prodotti del settore alimentare e per la somministrazione di alimenti e bevande - Diploma di Ragioneria.
Legge 25 agosto 1991, n. 287 - Attività di somministrazione di alimenti e bevande – Ammissibilità di locale interamente destinato a laboratorio/cucina.
Decreto legislativo 24 aprile 2001, n. 170 – Apertura punti vendita di tipo esclusivo e non esclusivo – Richiesta parere.
Commercio sulle aree pubbliche – Commi 1180 e 1181 della legge 27 dicembre 2017, n. 205 – Applicabilità ai produttori agricoli.
Titolare rivendita di generi di monopolio con relativa tabella riservata – Quesito in merito alla possibilità di porre in vendita album e relative figurine.
Attività di tintolavanderia. Vendita di prodotti connessi.
Decreto legislativo 26 marzo 2010, n. 59 – Articolo 71 – Requisiti professionali – Esercizio in proprio di attività d’impresa artigiana con commercializzazione del prodotto di propria produzione esclusivamente a grossisti.
Commercio di cose antiche e/o usate – Obbligo di tenuta del registro delle operazioni giornaliere di cui all’articolo 128 del TULPS.
Commercio su aree pubbliche in forma itinerante – SCIA o autorizzazione.
Attività di commercio al dettaglio in sede fissa – Affidamento in gestione di reparto – Quesito.
Articolo 71 D.Lgs 59/2010 - Controlli in merito ai requisiti morali – Verifiche antimafia.
SCIA per estensione categoria merceologica “giornali e riviste” all’interno di negozi della grande distribuzione - Quesito.
D. Lgs. 59/2010 – Art. 71, co. 6 lett. b) – Esperienza professionale maturata in qualità di “aiuto cuoco” o “barman” CCNL per i dipendenti del turismo e pubblici esercizi.
Decreto legislativo 26 marzo 2010 n° 59. Articolo 64 comma 4 - Quesito in materia di termini per l’inizio dell’attività di somministrazione di alimenti e bevande in caso di sub ingresso.
Il diploma di “Maturità di Tecnica Femminile”, considerata la durata - nel caso di specie quinquennale - nonché le materie oggetto del corso di studio, può essere riconosciuto come requisito professionale valido per l’avvio dell’attività di somministrazione di alimenti e bevande.