Lettera circolare 3/Suap. Sportello unico per le attività produttive "Suap". Attuazione delle disposizioni di cui all'art. 25, comma 3, del d. lgs 59/10 e all'art. 5, comma 2, del d.p.r. 160/10 - Imprese artigiane e Scia (segnalazione certificata di inizio attività).
Lettera circolare 1/Suap. Sportello unico per le attività produttive "Suap". Attuazione delle disposizioni di cui all'art. 25, comma 3, del d. lgs 59/10 e all'art. 5, comma 2, del d.p.r. 160/10.
S.c.i.a. (segnalazione certificata di inizio attività) e ComUnica (comunicazione unica)
Lettera circolare 2/S.u.a.p. - Interoperatività sportello unico per le attività produttive - registro delle imprese.
Semplificazioni e abrogazioni - Prime indicazioni operative (disposizioni integrative e correttive del d.lgs. 59/10 recante attuazione della direttiva 2006/123/CE relativa ai servizi nel mercato interno).
Modifiche all’elenco nazionale Suap per informazioni aggiuntive di inibizione amministrativa ricezione pratiche via pec.
Comunicazioni di messa in esercizio e regime, analisi annuali. Chiarimenti.
Comunicazioni di messa in esercizio e regime, analisi annuali. Chiarimenti
Requisiti minimi delle certificazioni analitiche e modalità di trasmissione delle stesse
Requisiti minimi delle certificazioni analitiche e modalità di trasmissione delle stesse.
Inconveniente igienici in esercizio pubblico in Roma.Presenza di canne fumarie e cappe di aspirazione in esercizi di ristorazione.
Emissioni di fumi e fuliggine presso civili abitazioni. Seguito a nota ARPALAZIO n. 82302 del 26/10/20122. Esposto avverso emissioni di canne fumarie.
Attività in deroga di cui all'art. 272, comma 1 del D.Lvo. 03/04/2006, n. 152, Parte V ss.mm.ii. Inclusione ai punti e) ed f) della lista di cui alla parte I dell'Allegato 4 alla Parte V.
Attività in deroga di cui all'art. 272, comma 1 del D.Lvo. 03/04/2006, n. 152, Parte V e ss.mm.ii. Inclusione a vari punti della lista di cui alla parte I dell'Allegato 4 alla Parte V.
Emissioni in atmosfera delle attività di piccola riparazione delle scarpe ed assoggettabilità alle norme di protezione dell'ambiente.
Indicazioni tecniche di prevenzione incendi per l'installazione e la gestione di mercati su aree pubbliche con presenza di strutture fisse, rimovibili e autonegozi.
Elenco delle attività soggette alle visite e ai controlli di prevenzione incendi.
Direttiva dirigenziale: Chiarimento interpretativo dell'art. 148 N.T.A. del P.R.G. vigente.